Calzoni fritti siciliani

I Calzoni fritti siciliani o palermitani sono un must della Rosticceria siciliana. In Sicilia li trovate al bar, nelle rosticcerie e anche nei panifici e potete mangiarli a qualsiasi ora del giorno, anche a colazione.

Calzoni fritti siciliani

L’impasto,  reso molto morbido dalla presenza del latte, è lo stesso di tutta la rosticceria siciliana.

Il ripieno classico è prosciutto e mozzarella ma se li preparate a casa potete dare libero sfogo alla vostra fantasia,

Prepararli a casa è facile ed il risultato è spettacolare. I Calzoni fritti siciliani, croccanti fuori e con un ripieno morbido e filante, sono cosi’ buoni che conquistano tutta la famiglia.

Scopriamo insieme ingredienti, ricetta e consigli.

 

Ingredienti Calzoni fritti siciliani

Per L’impasto

  • 500 gr di Farina 0
  • 35 gr di zucchero
  • 15 gr di sale
  • 300 ml di latte
  • 50 gr di strutto o di burro
  • 5 gr di lievito di birra secco oppure 100 gr di licoli

Per il ripieno

  • 200 gr di mozzarella

calzoni fritti siciliani

  • 200 gr di prosciutto cotto

Calzoni fritti siciliani

Per la cottura

  • olio evo q.b.

Calzoni fritti palermitani

Preparazione impasto  con impastatrice

Se disponete di un’impastatrice preparerete l’impasto in pochi minuti. Se ancora non ne possedete una ma se vi piace cucinare io vi consiglio di acquistare una planetaria con la quale farete in pochi minuti ogni tipo di impasto dolce o salato con risultati stupefacenti. Io utilizzo per la preparazione delle mie torte ma anche per impastare pizze, focacce, brioche la Planetaria Kenwood KMX75RD, robusta , poco ingombrante, potenza 1000 W, ciotola in acciaio 5 litri, spettacolare per impasti dolci, giusta potenza per lavorazioni prolungate e per impasti duri.

 

Montare il gancio. Mettere nel cestello dell’impastatrice farina, zucchero e lievito ed iniziare ad impastare.

Aggiungere il latte a poco a poco. Finito il latte aggiungete il burro o lo strutto che avete fatto ammorbidire a temperatura ambiente.

Per ultimo aggiungete il sale e continuate a mescolare fino a che l’impasto si incorda.

Calzoni fritti siciliani

Preparazione impasto Calzoni fritti siciliani  a mano

In una ciotola mettete farina e zucchero. Sciogliete il lievito in un pò di latte e aggiungetelo alla farina ed iniziate a mescolare.

Aggiungete man mano il resto del latte e il burro o lo strutto che avete ammorbidito a temperatura ambiente, Aggiungete per ultimo il sale ed impastate fino ad ottenere un impasto liscio e morbido.

Se volete velocizzare  i tempi e anche migliorare la qualità dell’impasto vi consiglio di utilizzare una frusta elettrica.

Se vi interessa una frusta elettrica di qualità vi consiglio Imetec Crea&Crema sbattitore elettrico, adatto alla preparazione di dolci, creme, anche a montare panna e albumi, potenza 500 W, 5 velocità e funzione turbo per poter scegliere la velocità adatta ad ogni preparazione, fruste e ganci lavabili in lavastoviglie.

Un’altra ottima frusta elettrica che mi sento di consigliarvi è la Moulinex HM450 PrepMix che consente di mescolare impasti leggeri e duri con 450 W di potenza, 5 velocità regolabili e un pulsante turbo per adattarsi a tutte le esigenze. Sono incluse 2 fruste e 2 ganci, tutti lavabili in lavastoviglie.

 

E come ciotola per impastare o frullare bene gli ingredienti perfetta è sicuramente Westmark Ciotola da cucina con coperchio in 2 parti, 3,5 l, adatta per uso fruste elettriche .Ha un anello paraschizzi verde mela flessibile per montare gli ingredienti senza sporcare, beccuccio per versare facilmente il mix e anche ampio bordo per una presa sicura per mescolare.

Lievitazione Calzoni fritti siciliani

Con l’impasto formate una palla e mettetela a lievitare in una ciotola con coperchio dentro il forno spento. Ideale è la Ciotola per lievitazione Tescoma Delicia , con gel riscaldante. Permette di lievitare velocemente gli impasti grazie al coperchio a chiusura ermetica e al gel riscaldante. Non serve controllare il tempo di lievitazione, il coperchio si gonfia sensibilmente quando l’impasto è lievitato.

Per un miglior risultato, soprattutto se utilizzate i licoli, mettete l’impasto in un contenitore chiuso in frigo per 24 ore. Uscitelo dal frigo e fatelo lievitare a temperatura ambiente per circa 4 ore.

Calzoni fritti siciliani

Quando l’impasto è ben lievitato con un Raschietto Tagliaimpasto (  vi consiglio il Raschietto Tagliaimpasto MultiusoAmazon Basics in acciaio inox, robusto, maneggevole e di qualità)  formate delle palline di circa 90 gr ciascuna.  e fatele lievitare in una teglia per altre tre ore circa.

Su un tappetino da lavoro leggermente infarinato appiattite le palline con un mattarello.  Potete utilizzare un mattarello classico come il Tuul Kitchen Mattarello Cucina, realizzato in legno di faggio non trattato, proveniente da foreste in Europa. Se preferite qualcosa di innovativo vi consiglio il Mattarello Joseph Joseph 20085 con 4 set di dischi che sollevano la superficie di rotolamento di quantità diverse per creare esattamente lo spessore di pasta richiesto ( 2,4,6 o 10 mm ), il righello stampato sul mattarello permette di stendere la pasta fino alla grandezza desiderata. sempre innovativo è il Gifort Mattarello in acciaio inox che non arrugginisce e non ammuffisce, con 4 dischi rimovibili per uno spessore di pasta di 2,4, 6, e 8 mm. La confezione include un tappetino da forno 40 x 60 e un raschietto in acciaio.

Dopo avere appiattito ogni pallina con il mattarello mettete su ogni metà mettete prosciutto e mozzarella. Chiudete bene il calzone ripiegando la pasta e prestando attenzione a sigillare bene i bordi.

 

 

Rimettete a lievitare in forno spento per circa un’ora.

Friggeteli in olio caldo fino alla doratura. E’ importante sottolineare che la cottura dei calzoni è fondamentale  per la buona riuscita della ricetta. Ideale è utilizzare una pentola di qualità con cestello. Vi consiglio, senza esitazione, Lagostina linea Rossa Wok in acciaio inox con cestello per friggere. La forma semisferica permette di ottimizzare la quantità di olio, la doppia maniglia assicura una presa sicura, molto bello il design. La linea rossa è la gamma di pentole Lagostina ideata e sviluppata dallo Chef Simone Rugiati. Potete scegliere la versione con coperchio in vetro. Con questa versione il wok offre la possibilità di cuocere a vapore e quindi potete utilizzare la pentola per tante altre ricette oltre che per fritture.

Immergete completamente i calzoni nell’olio bollente e fateli imbiondire.
Appena saranno dorati scolateli con una Schiumarola e ponetele su carta assorbente.
Sistematele su un piatto di portata e mangiatele calde, appena cotte.

Calzoni fritti siciliani

Consigli

  • Con questa dose si realizzano circa 12 calzoni
  • Se usate i licoli utilizzate 250 ml di latte e non 300 ml
  • Potete variare la farcitura dei calzoni in base ai vostri gusti : per esempio passata di pomodoro e mozzarella oppure funghi, prosciutto e besciamella.
  • Potete optare per una versione light cuocendo i calzoni al forno. Ma non è la stessa cosa.

Conservazione Calzoni fritti siciliani

L’ideale è consumarli caldi appena cotti. E’ possibile conservarli, già cotti, in frigo per 24 ore in un contenitore chiuso per alimenti come per esempio Contenitore con coperchio Guzzini. Potete, poi, riscaldarli in Friggitrice ad aria in pochi minuti e manterranno la loro croccantezza. In alternativa potete riscaldare il forno elettrico a 180 gradi e infornare per circa 5 minuti.

Se la ricetta ti è piaciuta votala con le stelline alla fine della pagina. Grazie.

Ti potrebbe interessare

Pitoni messinesi

Strombolini

 

Ravazzata

mbriulata

Crocchette al latte siciliane

Arancine alla norma

Aneletti al forno alla siciliana

Brioche col tuppo

Biancomangiare

 

Falsomagro alla siciliana

 

Biscotti parigini siciliani

Biscotti Treccine siciliane

 

Pizza in teglia alla romana

 

Pan d’arancio

Sul sito www.pappablog.it trovate tante altre interessanti ricette.

4.607 visualizzazioni

Summary
recipe image
Recipe Name
Calzoni fritti siciliani
Author Name
Published On
Cook Time
Average Rating
51star1star1star1star1star Based on 16 Review(s)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.