Crea sito

Svezzamento e prima pappa: prepariamola insieme con Pappablog

Con Svezzamento e prima pappa  aiutiamo le mamme a preparare tante buone e gustose ricette per i bimbi che iniziano a mangiare col cucchiaino.

La prima pappa costituisce per ogni bimbo una tappa molto importante perché è l’incontro con nuovi sapori e consistenze. Al tempo stesso segna la nascita di gusti e abitudini che il bimbo porterà con sé crescendo.

Svezzamento e prima pappa
Svezzamento e prima pappa

Svezzamento e prima pappa: quando iniziare

I diversi organismi e società scientifiche considerano giusto offrire la prima pappa a sei mesi compiuti.

Svezzamento e prima pappa: perché iniziare a sei mesi

E’ giusto iniziare a sei mesi per due importanti motivi:

  1. perché il latte da solo è insufficiente per soddisfare le richieste nutrizionali del lattante;
  2. perché a sei mesi, nella maggior parte dei casi, il bimbo riesce a stare seduto sul seggiolone, afferra bene gli oggetti con le mani, apre la bocca al cucchiaino o gira il volto per rifiutarlo, riesce a inghiottire i cibi.

Svezzamento e prima pappa: a che ora

La prima pappa si offre una volta al giorno in sostituzione di una poppata di latte a scelta, tenendo conto delle abitudini del bambino e delle necessità dei genitori.

Il mio consiglio è di fare mangiare la pappa al bimbo quando sono presenti sia la mamma che il papà. Così entrambi possono condividere questo importante momento.

Generalmente l’orario più comodo è quello di pranzo.

Dopo circa un mese, quando il piccolo si è abituato ai nuovi sapori e alle diverse consistenze si può introdurre una seconda pappa a cena.

Svezzamento e pappa: punti fermi

La prima pappa deve essere per il bimbo:

  • un momento piacevole carico di sorrisi e amore;
  • un momento per scoprire cose nuove: diamo al bimbo la possibilità di esplorare toccando il cibo con le mani o giocando con il cucchiaino.

E’ possibile e anche frequente che il piccolo assaggi solo pochi cucchiai della pappa e poi richieda il latte. Accettiamo la sua scelta senza forzarlo. Col tempo mangerà tutta la pappa.

La prima pappa deve essere per la mamma:

  1. l’occasione per conoscere meglio i singoli alimenti;
  2. l’occasione per creare con fantasia e amore menù diversi in base ai gusti del bambino e alle abitudini culinarie familiari e territoriali nel rispetto delle esigenze nutrizionali del proprio figlio.

Svezzamento e prima pappa: non schemi rigidi nell’introduzione degli alimenti

In passato si tendeva a ritardare l’introduzione di determinati alimenti nella convinzione di esercitare un effetto protettivo sulle allergie.

Questa convinzione è stata oggi abbandonata. Non serve seguire schemi rigidi nell’introduzione di nuovi alimenti.

E’ però  buon senso abituare con gradualità il piccolo alle novità: nuovi sapori e nuove consistenze.

Per abituarlo ai nuovi sapori è utile proporre la stessa pappa per qualche giorno prima di aggiungere nuovi ingredienti o di cambiare pappa.

E’ meglio anche abituare il piccolo alle nuove consistenze cominciando con pappe morbide, cremose più facili da inghiottire. Gradualmente si passerà a consistenze più solide e poi cibo a piccoli pezzetti.

Svezzamento e prima pappa: il brodo vegetale

Svezzamento e prima pappa

I due ingredienti del brodo vegetale sono:

  • Acqua (da rubinetto)
  • Verdure

Prediligete verdure fresche e non congelate, di stagione, da coltivazione biologica e possibilmente anche a km 0.

Conviene iniziare con verdure dolci, dal gusto delicato perché il bimbo è abituato a un cibo dolce come il latte. E passare solo successivamente e con gradualità a sapori più decisi.

Come preparare il brodo vegetale

Iniziate preferendo patate, carote, zucchine, qualche foglia di lattuga o di spinaci.

Per preparare un buon brodo vegetale mettete a bollire in un litro d’acqua queste verdure dopo averle pulite e tagliate a pezzi.

Lasciate cuocere per circa 60 minuti. Al termine della cottura potete passare le verdure con un passaverdure o potete frullarle con un frullatore ad immersione.

In un piatto versate un po’ di passato caldo e scioglietevi la crema di riso o la crema di mais e tapioca o la crema multicereali. Aggiungete la crema scelta lentamente mescolando per evitare che si formino grumi. Dovete ottenere una consistenza semifluida paragonabile ad una morbida vellutata di verdure. Se la crema si addensa troppo aggiungete un po’ di brodo vegetale.

Completate la pappa con olio Evo (10 gr) e parmigiano grattugiato (10 gr).

Trascorso qualche giorno alla pappa aggiungete qualche cucchiaio di omogeneizzato di carne aumentando gradualmente le dosi.

La ricetta dettagliata della prima pappa con le dosi precise degli ingredienti, modalità di preparazione  la trovate nel nostro sito (prima pappa).

Il passato di verdura rimasto può essere conservato in frigo in un contenitore chiuso ermeticamente per un massimo di due giorni, pronto a essere riutilizzato.

Aggiungete sempre nuove verdure nella preparazione del brodo vegetale per renderlo più saporito e nutriente.

E’ importante nella scelta delle verdure prediligere prodotti di stagione, freschi e maturati in maniera naturale per avere un prodotto valido dal punto di vista nutrizionale e saporito da mangiare.

 

Svezzamento e prima pappa : i cereali

All’inizio si utilizzano nella preparazione della pappa le creme o farine da sole (crema di riso) o variamente combinate (crema mais e tapioca, crema multicereali).

Le creme multicereali sono più gustose e quindi più gradite.

Le creme o farine aumentano la consistenza della pappa ma soprattutto sono importanti nel fabbisogno nutrizionale del piccolo perché fonte di carboidrati complessi.

Appena il piccolo inghiotte bene potete sostituire la crema con il semolino o con la pastina.

Naturalmente mentre le creme sono a cottura istantanea appena versate nel brodo caldo, la pastina andrà cotta qualche minuto nel brodo vegetale.

Nel sito www.pappablog.it trovate numerose ricette per il vostro bimbo sia con semolino sia con diversi formati di pastina.

Svezzamento e prima pappa: omogeneizzati industriali o casalinghi ?

Gli omogeneizzati industriali sono sottoposti a rigidi controlli così come tutti i prodotti dell’infanzia nel rispetto delle normative italiane ed europee. Sono facili da reperire e molto comodi.

Esiste anche la possibilità di preparare gli omogeneizzati di carne in maniera casalinga.

In questo caso è importante selezionare materie prime di qualità, acquistate da rivenditori di fiducia. Scegliete carne da allevamenti controllati.

Preparare gli omogeneizzati in maniera casalinga è molto facile e regala alle mamme  una grande soddisfazione.

Anche il sapore è differente. Quelli casalinghi sono decisamente più buoni.Svezzamento e prima pappa

Trovate nel sito www.pappablog.it numerose ricette per la preparazione degli omogeneizzati:

Svezzamento e prima pappa

Gli omogeneizzati vanno usati solo nelle primissime fasi dello svezzamento e non a lungo come purtroppo capita spesso di vedere nella pratica quotidiana.  Appena possibile sostituiteli con cibo finemente spezzettato e schiacciato.

Nel sito www.pappablog.it potete trovare Omogeneizzati fatti in casa e svezzamento con utili consigli e ricette per i neo genitori

E’ possibile sostituire l’omogeneizzato di carne con altri alimenti nella pappa?

Decisamente si. Anzi è bene variare. Possiamo per esempio sostituire i 40 gr di omogeneizzato della pappa con gr 30 di crescenza oppure con 50 gr di ricotta fresca. Attenzionate, se volete, la ricetta pastina fili d’angelo con ricotta  presente nel sito.

Scegliete naturalmente ricotta di sicura provenienza da allevamenti controllati.

Svezzamento e prima pappa

Svezzamento e prima pappa: Olio EVO

I bambini nei primi due anni hanno bisogno di più grassi rispetto agli adulti.

Un cucchiaio di olio Evo (pari a 10 gr) va bene. Aggiungetelo a crudo nella pappa per conservare intatte le sue magnifiche proprietà nutrizionali.

Il parmigiano grattugiato

Svezzamento e prima pappa

Per condire la pappa è sufficiente un cucchiaio da thè di formaggio stagionato grattugiato. Il parmigiano grattugiato è indicato fin dall’inizio dello svezzamento in quanto contiene proteine nella forma più digeribile. Ciò è dovuto alla stagionatura cui questo formaggio è sottoposto che fa sì che le proteine siano predigerite e quindi facilmente assimilabili dall’intestino del bimbo.

Quale posata utilizzare

L’ideale nelle prime fasi è il cucchiaino da caffè perché ha la giusta dimensione. Tuttavia il fatto che sia di metallo rende i bordi leggermente taglienti e questo può infastidire il piccolo.

Potete optare , se non lo gradisce, per un cucchiaio di plastica più pratica ma meno igienica. Molto spesso queste posate sono colorate e attirano l’attenzione del piccolo.

Ti potrebbero interessare :

Schemi e ricette per lo svezzamento felice

Salsa di Pomodoro

Il Merluzzo nello svezzamento

      – Svezzamento e legumi

Come iniziare lo svezzamentoENTO E ALIMENTAZIONE COMPLEMENTARE

 

Svezzamento e frutta

Il Pesce nello svezzamento

 

Schemi e ricette per lo svezzamento felice

Vi do appuntamento al prossimo post per continuare a parlare di svezzamento.

Nell’attesa, se vi va, consultate il sito www.pappablog.it  e lasciatevi ispirare dalle ricette proposte.

 

 

751 visualizzazioni
Summary
recipe image
Recipe Name
Svezzamento e prima pappa : prepariamola insieme con pappablog
Author Name
Published On
Average Rating
51star1star1star1star1star Based on 7 Review(s)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.